Visualizzazioni totali

martedì 31 marzo 2015

L’Italiana Sharebot sta per mettere a punto la loro nuova Printer SnowWhite SLS a sinterizzazione laser

L’Italiana Sharebot sta per mettere a punto la loro nuova Printer SnowWhite SLS a sinterizzazione laser

Il produttore italiano di stampanti 3D Sharebot http://www.sharebot.it/ è il creatore di SnowWhite, un sistema di stampa 3D a sinterizzazione laser a basso costo (LS), ed afferma che stia per immettere sul mercato questo nuovo modello.


Questa macchina chiamata SnowWhite, utilizza svariati materiali in nylon o grafene.


Gabriele Carloni e Andrea Radaelli, i leader del team di ricerca e sviluppo Sharebot, hanno recentemente avviato un progetto per la stampa in un luogo a temperatura ambiente a camera d'aria. Dopo i primi risultati iniziali non soddisfacenti, le modifiche apportate al progetto hanno permesso di modificare la stampante in modo che il processo di sinterizzazione avvenisse in un ambiente "caldo", che le consentirebbe di utilizzare il materiale PA12 http://www.matbase.com/material-categories/natural-and-synthetic-polymers/engineering-polymers/material-properties-of-polyamide-12-nylon-12-pa-12.html .


Un'altra modifica è stata quella legata al volume di costruzione ora esteso a 100 x 100 x 130 mm ed include "un nuovo e migliorato progetto per il sistema di distribuzione della polvere." Il sistema comprende anche una nuova "spatola" per diffondere la polvere e un doppio sistema a pistone per portare la velocità della stampante a meno di 10 secondi per strato.


La ricerca ha coinvolto uno studio completo sull’implementazione fra software ed i componenti meccanici della stampante. Lo sviluppatore Sharebot Cristian Giussani, ha studiato e rinnovato l'intera base di codice macchina utilizzato per controllare la stampante ed ha cambiato l'algoritmo laser, nonché nuovi controlli e la conversione di file semplificata per rendere la stampa più facile e veloce .

Sharebot afferma che è il laser CO2 http://it.wikipedia.org/wiki/Laser_ad_anidride_carbonica al centro della SnowWhite che permette l’uso di  una varietà di materiali diversi dallo zucchero di nylon fino al grafene  e che rende la SnowWhite una stampante 3D quasi pronta per il mercato mondiale.

Carloni dice tutti i materiali utilizzati nel processo di montaggio della SnowWhite sono stati sviluppati dal reparto R & D di Sharebot a Nibionno e che la SnowWhite sarà disponibile ad un prezzo inferiore a 20.000 (circa $ 21.450 USD).

Secondo Carloni, questo prezzo riflette pienamente la volontà di fornire un prodotto professionale ed economico adatto a chi cerca una stampante in grado di produrre piccoli e complessi oggetti con un’'alta definizione.

Siamo fiduciosi ed orgogliosi che ancora una volta, una realtà Italiana, sia al centro dell’attenzione mondiale in questo settore in pieno sviluppo che speriamo possa portare a breve all’incremento di quote mercato anche in Italia, per tutto il settore della stampa 3D e gli addetti ai lavori.


Come stampare in 3D uno spettrometro open source economico

Come stampare in 3D uno spettrometro open source economico.

Uno degli strumenti più utili, ma finanziariamente fuori portata per la maggior parte degli utenti home consumer, è un spettrometro UV / Vis http://it.wikipedia.org/wiki/Spettroscopia_ultravioletta/visibile


Dopo alcuni tentativi delle colonie di FABLAB in giro per il mondo per progettare uno spettrometro con staffe e altri componenti in Home- made, si era arrivati alla conclusione che non è stato possibile riprodurre, almeno fino ad oggi, l’oggetto soprattutto per quanto riguarda l'allineamento richiesto per uno spettrometro. Uno studente universitario che risponde al nome di Brian Chee è venuto in soccorso. Dopo un certo numero di tentativi per superare una curva di apprendimento nello sviluppo del progetto molto ripida,  sia nell’ambito ottico che in quello della stampa 3D, finalmente uno spettrometro in 3D da laboratorio è stato sviluppato.


Come parte integrante dell'obiettivo del movimento publiclab.org a "democratizzare" strumenti scientifici di indagine, il progetto riunisce i componenti off-the-shelf commerciali per ridurne il costo al fine di ottenere lo strumento di base che rientrasse nella gamma di $ 100 e utilizzando cuvette standard http://it.wikipedia.org/wiki/Cuvetta -  Questo spettrometro può portare la spettrometria ad un costo abbordabile nelle istituzioni scolastiche, anche scarsamente finanziate, come pure nelle case dei cittadini interessati che vogliono sfruttare l’uso di questo apparecchio per scopi privati o commerciali.


L'Università delle Hawaii del dipartimento di oceanografia presso la Scuola di Oceano e Scienze della Terra e tecnologia http://www.soest.hawaii.edu/ , usano la spettrometria come un modo di vita. Normalmente questo apparecchio è estremamente costoso, e gli spettrometri forniscono un modo per mappare e monitorare la chimica dell'acqua negli oceani di tutto il mondo. I prezzi di questi oggetti vanno dalle migliaia alle centinaia di migliaia di dollari e ciò rende, questo tipo di strumento di scienza di base, di gran lunga fuori dalla portata della maggior parte delle scuole e piccoli laboratori ecologici.

Il design estremamente economico di questo strumento, oltre che la sua caratteristica open-source sia elettronica che di programmazione, lo rende abbordabile per le istituzioni educative che possono così permettersi di studiare la composizione chimica e dare agli studenti l'esperienza pratica utilizzando uno degli strumenti più basilari ed importanti per la chimica, la biologia, l'oceanografia, l'ecologia , geologia, e molte altre scienze.

A livello universitario, questo significa anche che gli studenti possono permettersi una unità usabile anche a casa. Per l'hobbista, questo strumento fornisce anche un modo per testare le fonti d'acqua vicine alla propria abitazione o meglio ancora per monitorare l'inquinamento dovuto a infiltrazioni nelle falde acquifere o più semplicemente per determinare se i tubi idraulici della propria abitazione sono così vecchi da generare composti che possono inquinare l’acqua del rubinetto.

Il principio di funzionamento di base dello spettrometro è quello di far “brillare” una quantità nota di luce bianca attraverso un campione, suddividere la luce che passa attraverso il campione nei suoi diversi componenti utilizzando un reticolo di diffrazione http://it.wikipedia.org/wiki/Diffrazione , e quindi per focalizzare le diverse componenti della luce su di un dispositivo di accoppiamento di carica (CCD) http://it.wikipedia.org/wiki/Dispositivo_ad_accoppiamento_di_carica Dispositivo di rilevamento che può dire la quantità di ciascuno dei componenti rilevati attraverso il campione.


Questo può aiutare a determinare quali atomi o molecole sono nel campione e quanto di essi sia presente nel campione stesso. Questo funziona perché ogni atomo o molecola è in grado di assorbire solo alcune componenti della luce, che dà ogni atomo o molecola una sorta di impronta digitale, che apparirà quindi sul report dello spettrometro http://it.wikipedia.org/wiki/Spettroscopia

Tra i progetti futuri di sviluppo di questo spettrometro si include:
Aumento della capacità di misura di fluorescenza allo spettrometro
Upgrading del sistema GUI per più piattaforme
Design del sistema di iniezione automatico per automatizzare la movimentazione del campione
Turbidity e CDOM http://en.wikipedia.org/wiki/Colored_dissolved_organic_matter - sensori per determinare la qualità dell'acqua
Design di un datalogger autonomo in modo che possa essere lasciato sul campo di misurazione


DeeThree costruisce modelli stampati in 3D di Yacht incredibilmente realistici

DeeThree costruisce modelli stampati in 3D di Yacht incredibilmente realistici

Princess Yachts http://www.princessyachts.com/  - nota azienda armatrice di Yacht , ha voluto creare alcuni modelli fisici delle loro navi di lusso per mostrare nei loro uffici ed ai clienti il loro nuovo yacht ammiraglia, il V62-S http://www.princessyachts.com/vclass/princess-v62-s


La società ha contattato la DeeThree Limited http://www.deethree.co.uk/ , una società di ramo di Northampton University nel Regno Unito specializzata in visualizzazioni, costruzione di modelli fisici con stampa 3D e metodi tradizionali, realtà aumentata, e le tecniche di realtà virtuale.


Ogni modello è ha 620 millimetri di lunghezza ed è montato su una base di quercia per rappresentare una versione ridotta del modello reale da 62 piedi.


La DeeThree si è dovuta accollare tutta la progettazione CAD in 3D perché la società, per motivi di spionaggio industriale, non li ha messo a disposizione e questo ha significato tutta la rimodellazione 3D da zero. Il progetto è iniziato con due foto dello yacht dalle quali i bravi tecnici della DeeThree sono riusciti nell’impresa di generare il file necessario per la stampa 3D dei vari elementi. Sono stati usati programmi di modellazione NURBS quali RHINOCEROS e MAYA. http://knowledge.autodesk.com/support/maya-lt/learn-explore/caas/CloudHelp/cloudhelp/2015/ENU/MayaLT/files/Polygon-selection-and-creation-Convert-NURBS-surfaces-to-a-polygon-mesh-htm.html 


I modelli sono stati creati in CAD poi divisi in 130 componenti separati. Il gran numero di parti ha reso più facile per DeeThree la realizzazione di una finitura altamente dettagliata dei singoli pezzi ed il lavoro è statocompletato. E’ stato costruito un guscio per consentire a DeeThree di creare, utilizzando la formatura sottovuoto, la visiera della barca. I pezzi interni sono stati stampati e spruzzati con i loro colori finali prima del montaggio. Sono state usate anche tecniche di progettazione/stampa del tipo SLS, SLA e fresatura e taglio laser CNC per completare il progetto che è costato solo 20 giorni di lavoro.


Tutto il lavoro si commenta da solo guardando le immagini allegate. Ovviamente sono stati eseguiti anche Render dal CAD base per una visualizzazione tridimensionale realistica della barca oltre ovviamente ai modellini 3D fisici che hanno permesso, all’azienda costruttrice della barca, di fornire hai propri clienti un’ottima e tangibile presa visione dello Yacht a tutto vantaggio di una presentazione accattivante ed emozionante del loro prodotto.



Tutto questo per evidenziare che, la prototipazione con la stampa 3D, si fa sempre più importante e fornisce davvero, in tempi brevi e con ottimi risultati, quel valore aggiunto richiesto da chi produce oggetti la cui vendita è legata molto ad un approccio più tangibile possibile per l’utente finale.

lunedì 30 marzo 2015

Taulman3D e FILOPRINT annunciano la commercializzazione di un nuovo filamento chiamato Nylon 680 3D - approvato anche dalla FDA per l’utilizzo come contenitore per alimenti

Taulman3D e FILOPRINT annunciano la commercializzazione di un nuovo filamento chiamato  Nylon 680 3D - approvato anche dalla FDA per l’utilizzo come contenitore per alimenti


Quando si tratta di tecnologia e ricerca sui materiali per stampanti 3D, la TAULMANN è davvero all’avanguardia come poche altre aziende al mondo,  forti di una grandissima esperienza e qulaità di prodotto in nylon.

Solo poco tempo fa, abbiamo annunciato che taulman3d
http://taulman3d.com/ aveva stretto una partnership con un'altra società molto interessante all'interno del materiale di stampa spazio 3D, grafene 3D Lab e da marzo 2015 anche FILOPRINT commercializza, anche a metri per prove e test, il filamento GRAFENE CONDUTTIVO (vedere il link seguente: http://www.filoprint.it/grafene-conduttivo/121-grafene-conduttivo-o-175-mm.html ).

Tornando alla TAULMAN il suo nuovo filamento in nylon speciale si chiama Nylon 680. Questo polimero è diverso da qualsiasi altro prodotto in passato. In fase di sviluppo da oltre 8 mesi, è stato approvato dalla FDA per applicazioni che richiedono il contatto con gli alimenti o bevande. Questo è stato possibile grazie alla sua capacità di gestire alte temperature inerenti con vapore, acqua bollente e utilizzo in lavastoviglie. È specificamente sviluppato per la stampa FFF 3D e come tutti i filamenti di taulman3D, ha una viscosità costante di fusione.


A differenza di molti filamenti il cui processo di trasformazione del pellet in fili e bobine di filamenti richiedono estrusione riscaldata, questo nuovo filamento in Nylon 680 non è estruso, ma invece realizzato, con un processo subacqueo costante, che mantiene un livello di pH fra 7.0 - 7.2

Qui di seguito troverete le specifiche tecniche complete di questo nuovo filamento. E 'importante notare che questi risultati si basano su test effettuati su 3D stampato in barre di trazione che sono stati prima bollite in acqua a circa 100 °C per 15 minuti e poi messo in una stanza secca al 15% di umidità per 12 ore.

Colore: Sottile traslucido Shell bianco quando vengono stampati in solido - Può essere tinto con coloranti a base acida.
Disponibilità diametri: 1,75 millimetri e 2,85 millimetri
Forza Tensile: 4,686PSI +
Modulus PSI: 28.634
Modalità di stampa richiesta: a freddo con BuildTak e con il cappotto di PVA
Stampa a caldo: letto con vetro riscaldato a 50°C e con il cappotto di PVA
Max Allungamento a rottura: 226%
temperatura di stampa: 250°C – 255°C
Shrinkage: 0,006 in / a
Transmission: ~ 70%

Un altro vantaggio di nylon 680 è la sua caratteristica traslucida così come le proprietà di trasparenza. Questo consente di stampare oggetti da ispezionare visivamente per evidenziare difetti come fallita adesione di riempimento interno, o la necessità di test distruttivi.

Secondo Taulman3D, la loro partnership con la quotata grafene 3D Lab dovrebbe contribuire a spingere la loro ricerca di materiali e continuare ad ampliare le capacità di questo nylon 680. Per chi è interessato a questo nuovo filamento sarà a breve disponibile sul nostro sito www.filoprint.it


Informazioni Generali:
Linea Colore = naturale un po 'più chiaro del nylon 645 –
Opacità = TBD
Stampa temperatura = 238°C
Surriscaldamento = 255°C
Degradazione Temp = 328°C

Meccanico:

Nota: Nylon 680 è un polimero rigido rispetto agli altri nylon TAULMANN.
La struttura di superficie si mantiene lubrificata come appunto tutte le superfici del nylon stampato in 3d per una migliore scorrevolezza in oggetti dedicati alla meccanica.

Etichette:
Tutte le bobine sono etichettate su entrambi i lati. Non sono ammesse etichette secondarie. E’ presente anche un codice QR che rimanda a spiegazioni sia tecniche che per tracciabilità del prodotto a tutto vantaggio di una monitorizzazione per il cliente finale e per il suo utilizzo in stampa
QR # 1 – Invia ad un link a taulman3D.com informazioni tecniche.
QR # 2 – Invia un link a delle informazioni e la tracciabilità dei lotti.


Capacità di processo:
Nylon 680 è compatibile con ossido di etilene e Flash alberino per elaborazione con vapore.
Nota; Il nylon è igroscopico e qualsiasi trattamento a base di acqua richiede un tempo lungo per tornare poi allo stato secco.

Spedizione:
Sottovuoto con all’interno bustine di essiccante.

venerdì 27 marzo 2015

ELF rilascia consigli su come stampare in 3D i loro droni open source

 ELF rilascia consigli per la stampa 3D di droni open source

Da quando hanno lanciato il loro DRONE stampato in 3D ed il prg drone open source nel mese di ottobre del 2014, ELF si è impegnata a modificare al meglio la loro piattaforma per un facile utilizzo e per i loro disegni in modo da metterli nelle mani degli utenti desiderosi di fare da soli il proprio DRONE. Proprio il mese scorso, il team ELF ha introdotto una nuova funzionalità che include l'espansione delle opzioni di realtà virtuale per la ripresa di fotografie aeree.


Attualmente, gli utenti possono acquistare l'ultima versione standard pre-costruita con tutti i file di sviluppo alla pagina Indiegogo di ELF https://www.indiegogo.com/projects/elf-open-share-3d-vr-nano-drone  o semplicemente stampare il proprio DRONE utilizzando la pagina del progetto Thingiverse dell'azienda che include tutti i file di compilazione stampa 3D. http://www.thingiverse.com/thing:721744

Per rendere la loro piattaforma più facile da usare per i proprietari dei droni ELF esistenti, il team ELF ha appena rilasciato una lista http://www.elecfreaks.com/8015.html di suggerimenti per la stampa 3D che mira a soddisfare le aspettative di coloro che vogliono modificare ulteriormente i loro droni utilizzando le proprie stampanti 3D.


ELF sottolinea che le numerose stampanti desktop 3D a basso costo, basate sulla tecnologia Fused Deposition Modeling, possono essere usate per la stampa dei loro droni e l’elenco delle stampanti include ben noti modelli tra cui MakerBot, Ultimaker, RepRep, UP ed altre. Per questo hanno scelto di concentrare i loro consigli solo sulle stampanti 3D FDM.


Il team sottolinea l'importanza di suddividere i pezzi complessi in piccoli gruppi come di solito si usa fare in ingegneria e ciò è considerato comunque una buona prassi a meno in abilità particolare personale o conoscenze pratiche migliori.


Infine, il team ELF rileva l'importanza di progettare le parti in modo che si adattino insieme compensando eventuali errori di larghezza ugelli. Questo può essere fatto modificando le dimensioni degli oggetti in stampa in modo che le stampe finali siano in grado di combaciare con dimensioni reali accuratamente.


Inoltre, l'importanza di stampare con filamenti giusti e di buona qualità evitando materiale di supporto (se possibile). Il team ELF preferisce ABS al PLA  riducendo al minimo il materiale di supporto, per quanto possibile.


Mentre la lista proposta è formulata per l'uso con i loro droni open source, è disponibile una grande raccolta di informazioni per chi sta cercando di ottimizzare qualsiasi stampa 3D. Se non si è mai provato a stampare uno dei droni ELF, provate un test da Thingiverse e scaricate tutti i file necessari http://www.thingiverse.com/thing:721744  basta essere sicuri di seguire i loro consigli!

FILMATO: https://www.youtube.com/watch?v=Vug0IBH7pKM




giovedì 26 marzo 2015

Da 3DS e Intel: Nuovo Scanner 3D e stampa personalizzata per Selfies da Desktop con RealSense & 3DMe

Da 3DS e Intel: Nuovo Scanner 3D e stampa personalizzata per Selfies da Desktop con RealSense & 3DMe

Con Creative-cam  l’avvento della scansione 3D per la stampa da PC desktop a macchina 3D potrebbe essere sul punto di far rivivere la webcam del proprio PC, trasformandolo in uno strumento estremamente utile. Se sei un appassionato di stampa 3D e vuoi realizzare un oggetto con le tue proprie mani, 3DS ed Intel potrebbero regalare nuove possibilità di diventare un creativo


3D Systems http://www.3dsystems.com/  ha annunciato la disponibilità immediata di un'applicazione all-in-one per i PC equipaggiati con la nuova fotocamera RealSense 3D di Intel. La webcam diviene quindi uno strumento di scanner e la telecamera RealSense 3D può vedere e lavorare per la scansione 3D delle immagini. Con la combinazione di fotocamera RealSense, lo scanner sense e l'applicazione 3DMe, potrai trasformare il tuo studio in laboratori di scansione completo e pronto per realizzare in 3D stampe personalizzate di figure ed oggetti 3D.


Con Intel & RealSense i consumer  tecnologici saranno in grado di controllare e interagire con i loro computer in modo naturale, intuitivo e coinvolgente. La scansione 3D e la stampa sta per essere un punto di svolta per i consumatori, a tutto vantaggio del settore della stampa 3D.

Le nuove applicazioni 3DMe e Sense saranno incluse automaticamente su alcuni PC, come il:  notebook Acer V 17 Nitro
Dell Inspiron serie 5000 15
Dell Inspiron serie 7000 23
Lenovo, HP, Asus, Fujitsu e NEC PC

Acer crede che il calcolo tridimensionale offre un potenziale illimitato per gli usi professionali e dei consumatori, e 3DMe è una delle numerose applicazioni che la tecnologia 3D di nuovo livello.

L'applicazione user-friendly permette di fare una rapida scansione con la fotocamera integrata nel PC e quindi poi è possibile creare una figurina personalizzata con gli strumenti di editing a disposizione per l’utente neofita. Le scansioni sono completate in soli 15 secondi con l'app senso preparando la scansione per la stampante 3D a casa o attraverso Cubify o una piattaforma cloud-based.

Con l'app 3DMe, è possibile divertirsi personalizzando figurine come Ghostbusters, Star Trek, la NBA e altri set-up. È inoltre possibile digitalizzare il tuo personaggio e creare una realtà virtuale per esso. Le figurine stampate in 3D possono essere condivise sui social media, e con l'applicazione 3DMe possono essere scaricati a Cubify per la stampa per poi riceverla direttamente a casa propria già stampata - http://cubify.com/home/b?utm_expid=54557154-16.MbczTxfJSdy7HzF61vdnTw.1&utm_referrer=http%3A%2F%2F3dprint.com%2F53482%2Fintel-3d-systems-3dme%2F

con 3DMe, 3D Systems è possibile quindi eseguire una scansione in modo facile ma soprattutto economico e funzionale. Questa combinazione di aspettativa per la scansione creta da Intel e software 3DS permetterà lo sviluppo di questo interessante settore della scansione 3D di facile utilizzo integrato e funzionalità di modifica nelle mani degli utenti di computer di tutti i giorni. Queste applicazioni divertente ed intuitive, permetteranno di “democratizzare” l’uso di questa tecnologia, rendendo molto più facile la creazione di avatar personalizzati, action figures e selfies poseable accessibili per tutti.

Sei interessato a utilizzare questa nuova tecnologia per la produzione 3D delle tue scansioni personalizzate? Fateci sapere quanto questa tecnologia i rende coinvolti. Guardate il video qui sotto per ulteriori dettagli su questa notizia:


Nuova stampante 3D 'Me Ducer' dalla Tedesca Geeetech tecnologia Brains, fascino e durata per appena $ 600

Nuova stampante 3D 'Me Ducer' dalla Tedesca Geeetech  tecnologia Brains, fascino e durata per appena $ 600


La Germania ci ha abituato ormai a prodotti sempre tecnologicamente avanzati, prodotti con materiali e metodologie di costruzione superiori alla media. Per valutare che anche su questo nuovo modello di stampante sono riusciti a migliorarsi ulteriormente basta guardarla un attimo per capire che davvero è così.


Il nuovo modello Me Ducer incorpora in se un’estetica snella, implementata dall'ingegneria di progettazione per la quale la Germania è conosciuta e ammirata in tutto il mondo. I tecnici si sono impegnati nella ricerca dell’essenziale, tipico atteggiamento teutonico per’altro, migliorando tutti quei particolari ormai “stereotipati”  dei modelli concorrenti attuali.

Basta uno sguardo alla stampante Me Ducer 3D, per capire che c’è stato messo un grande impegno nella cura e ricerca di un design elegante e aerodinamico. Tuttavia, all’interno della macchina, sono racchiuse funzionalità e qualità altrettanto elevate. Me Ducer è perfetta per l'utilizzo in casa, in ufficio, laboratorio, o in aula scolastica, come una stampante ad alta risoluzione con resa di qualità industriale.


Questa stampante 3D viene vendita al dettaglio a poco meno di $ 600, un prezzo davvero concorrenziale rispetto alle potenzialità intrinseche che la macchina dispone. La promessa è resistenza, durata e funzionalità: la Me Ducer vanta una finitura nero pianoforte con uno spessore di 8 mm.

Si noti anche le protezioni messe a cappello sopra l’estrusore a protezione dell’uso home della macchina. Ciò fornisce infatti un meccanismo di sicurezza, impedendo a bambini o animali domestici curiosi, di scottarsi dalle alte temperature della zona dell'estrusore. Il sistema di controllo principale è coperto anch’esso nella zona della base, ben protetto da sguardi e soprattutto manomissioni od intrusioni di qualsiasi tipo. 


Il team tedesco di esperti ha voluto assicurarsi che la loro stampante 3D non abbia problemi con le vibrazioni in modo da utilizzare i cuscinetti in acciaio 12 millimetri di diametro per gli assi Y e Z rendendo quindi molto preciso il posizionamento del piatto e la sua funzionalità. Si sottolinea anche che si ha una manopola per la regolazione fine dell’asse Z, per una migliore e facile regolazione di precisione.

La stampante Me Ducer 3D è compatibile con i sistemi operativi Mac, Windows e Linux, e offre il supporto di schede SD. Gli utenti possono scegliere tra PLA o materiale ABS per la stampa, e Me Ducer ha un letto di stampa termica con un volume di accumulo 180 x 150 x 15 mm.

Con una dimensione di 11,81 x 11,81 x 14,57 cm, la macchina è abbastanza compatta e può essere facilmente trasportata. Vanta un design ergonomico con maniglie per una facile presa. Grazie alla societa DX, rivenditrice di materiale elettronico, la spedizione per gli USA è gratuita.

Specifiche tecniche della Stampante Me-Ducer:
Tecnologia di stamoa: Fused Filament Fabrication (FFF)
Volume di costruzione: 180 x 150 x 150 mm
Risoluzione layer: 0.1-0.3mm
Precisione dell'asse X / Y: 0,01 millimetri
Precisione dell'asse Z: 0,005 millimetri
Filamento Tipo: ABS / PLA
Diametro Filamento: 1,75 millimetri
Diametro ugello: 0,4 millimetri

Specifiche Temperatura:
Max  Temperatura letto riscaldato: circa 110

Temperatura massima di estrusione: circa 240


Sareste interessati all’acquisto di questa macchina? Quali sono i punti principali che state cercando quando si tratta di acquistare una stampante 3D? Fateci sapere le vostre impressioni sulla stampante Me Ducer 3D con i vostri commenti in calce a questo post.


mercoledì 25 marzo 2015

Una società Cinese, la Sanya Sihai dedita alla stampa 3D, realizza un’auto elettrica full-size stampata in 3D e venduta per solo 1.770 dollari

Una società Cinese, la Sanya Sihai dedita alla stampa 3D, realizza un’auto elettrica full-size stampata in 3D e venduta per solo 1.770 dollari


La prima auto completamente stampato in 3D al mondo, è stata la Urbee http://korecologic.com/  creato nel 2013. Poi l'anno scorso, una società chiamata Local Motors https://localmotors.com/ ci ha sorpreso con un nuovo affascinante modello, sempre stampato 3D della loro auto Strati. Da allora, Local Motors si è ulteriormente sviluppata ed è riuscita a sviluppare un nuovo modello in sole 44 ore. Ora sono in fase di apertura tante nuove microfabbriche un po’ in tutto il mondo nella speranza creare e commercializzare nuovi veicoli stampati in 3D personalizzati per i clienti.


Ora, una società con sede a Sanya City, Cina, chiamata Sanya Sihai, ha appena realizzato la stampa 3D di un'altra auto. Il corpo di questa vettura pesa davvero tanto 500 kg ed è completamente alimentata ad elettricità. I produttori dicono che ci sono voluti circa un mese e mezzo per costruire la macchina con il processo di stampa 3D equivalenti comunque a circa 5 giorni pieni di lavoro H24. A differenza della macchina Strati, però, l'interno di questo modello non è stampato in 3D, e dobbiamo anche dire che non si presenta davvero con un grande appeal anzi, diremmo che l’auto è piuttosto bruttina e da un’idea di spartano e fragile.


"La densità del materiale è molto più leggera di quella del metallo, solo un settimo o un ottavo," spiega capo Designer Chen Mingqiao. "La Leggerezza aiuterà a risparmiare energia in futuro."

Stampato con un tipo di filamento chiamato "Tyrant Oro", la macchina ha utilizzato 500kg di filamento nel processo di stampa 3D. In totale, tra cui 1.000 yuan necessari per il consumo di energia elettrica per il processo di produzione, il costo dell’auto si aggira intorno ai 11.000 yuan (1.770 dollari). Il corpo stampato in 3D, si stima avere un costo di circa 10 yuan per kg di materiale, il che significa che costa al produttore circa 5000 yuan ($ 805) per essere fabbricato.


Questa vettura "Tyrant Oro" può ospitare due persone e viaggiare a velocità fino a 40 km / h (25 mph). Misura 3,6 metri di lunghezza (11.9ft) e 1,63 metri (5.5ft) di larghezza. Ovviamente, questo è un grande risultato per l'azienda cinese, ma non si avvicina nemmeno un poco a competere con quello della Local Motors. Non solo il loro modello “Strati” ha aspetto migliore ed è più veloce (40 MPH), ma è anche in grado di essere stampato in 3D in solo 44 ore rispetto alla vettura che invece ha 5 giorni da far passare per essere completata. La Strati dispone anche di molte parti stampate in 3D rispetto alla vettura cinese, inclusi i sedili ed il telaio.

Sarà interessante vedere quanto velocemente la società Cinese Sanya Sihai sarà in grado di sviluppare ulteriormente questa vettura, e se effettivamente la produzione di massa di questi veicoli si svilupperà nel futuro. Mentre la Local Motors fa passi da gigante per quanto riguarda il settore automobilistico stampato in 3D, dovrebbe essere interessante vedere la loro reattività nel creare nuovi veicoli in 3D migliori esteticamente e più performanti sotto l’aspetto meccanico e costruttivo. Cosa ne pensate di questa macchina stampanta in 3D?

Visionate il filmato per rendersi conto di cosa stiamo parlando…..forse l’inizio di un film di fantascienza?


Stepcraft 2. Nuovo modello di stampante All-in-One 3D, fresa CNC, taglio a filo caldo e molto altro lanciato su Kickstarter

Stepcraft 2 Nuovo modello di stampante All-in-One 3D, fresa CNC, Taglio a filo caldo, e molto altro lanciato su Kickstarter


Oggi, un altro dispositivo all-in-one viene lanciato su Kickstarter, chiamato Stepcraft 2 https://www.kickstarter.com/projects/224743317/stepcraft-2-universal-desktop-cnc-3d-printer-for-e . La società Europea ha già venduto oltre 2.000 macchine CNC dal 2013 in tutta Europa e ora vogliono espandere il loro successo, con una nuova macchina, molto più efficace.


La Stepcraft 2 http://www.stepcraft.us/ si basa sul successo avuto con il primo modello e questo nuovo dispositivo all-in-one
, offre 40 possibili modalità di funzionamento, oltre alle teste utensili multiple che sono ora compatibili con la macchina, semplicemente interconnettendo il fresatore originale Stepcraft CNC con gli altri utensili in modo molto più efficace.


Con teste di utensili per la stampa 3D, incisione laser, fresatura, taglio a filo caldo, taglio vinile e altri materiali, questa macchina è perfetta per le piccole imprese, scuole, FabLab o semplicemente per coloro che vogliono fare i proprio progetti in casa con il “fai da te”.

Stepcraft 2 sarà offerta in diverse versioni, differenziate per le dimensioni complessive. La Stepcraft 200 mm sarà caratterizzata da uno spazio di lavoro di 210 x 210 x 40 mm. Da lì le dimensioni si possono espandere con la Stepcraft 300 mm con un spazio di lavoro 210 x 300 x 80, la Stepcraft 420 mm uno spazio di lavoro di 300 x 420 x 80, la Stepcraft 600 mm uno spazio di lavoro mm 420 x 600 x 140, ed infine la Stepcraft 840mm con un enorme spazio di lavoro di  ben 600 x 840 x 140 mm.



Le funzionalità di stampa 3D della macchina consentono la stampa con vari filamenti (con dimensioni diametro di 1,75 millimetri) come il PLA, PVA, ABS, PET, nylon, e altro ancora. L'azienda sostiene inoltre che il design rettilineo della macchina consentirà precisione di stampa e controllo superiore a quello delle tipiche stampanti desktop 3D attualmente sul mercato.

Stepcraft sta cercando un finanziamento di 35.000 dollari entro il 22 aprile per iniziare la produzione di questa macchina all-in-one. Per coloro che sono interessati in una qualsiasi delle varie dimensioni della macchina, Stepcraft sta proponendo ad un prezzo scontato, tramite la loro campagna Kickstarter, modelli a partire da $ 999 per il pacchetto della Stepcraft 300, e salendo da lì fino alle macchine più grandi con anche dispositivi aggiuntivi da applicare alla macchina sempre in sconto campagna.

Se tutto va come previsto, Stepcraft vorrebbe iniziare la spedizione delle prime unità, a livello globale, nel giugno di quest'anno. Fateci sapere se avete intenzione di eseguire la loro campagna su Kickstarter e quali sono i vostri pareri  Scoprite le funzionalità visionando il video di Kickstarter qui di seguito:  https://www.youtube.com/watch?v=4G9bMrqb3j4